Facciamo gli scrocconi: mangiamo e beviamo completamente gratis (o quasi)

Quando andate in un casinò, ci sono varie precauzioni da prendere. La lista è abbastanza nutrita, ma per il momento ci soffermeremo in particolare su un aspetto piacevole ma che nasconde alcuni semplici trucchetti e al tempo stesso parecchie trappole da evitare. Stiamo per affrontare l’argomento del cibo all’interno dei casinò. A meno che non siate sicuri che la vostra visita sia all’insegna del più classico del “mordi e fuggi”, infatti è meglio pianificare in anticipo una pausa. Giocare a stomaco vuoto non è consigliabile, sia perché potreste perdere lucidità e fare degli errori sia perché, come vedremo, talvolta le sale da gioco offrono la possibilità di fare degli spuntini senza pagare un centesimo.

Trucchi per mangiare e bere gratis al casinò

Bisogna comunque effettuare una doverosa premessa. Anche i servizi di ristorazione interni del casinò (cioè, bar e ristoranti) fanno parte del business, mangiare bere gratis casinòe quindi salvo casi sporadici non aspettatevi prezzi molto concorrenziali. Basta farsi un giretto su siti esterni dedicati alle recensioni dei clienti per accorgersi che le lamentele riguardo ai costi spesso proibitivi non sono affatto un evento raro. C’è da dire anche che in certi casi il prezzo è proporzionato ad un servizio di qualità superiore alla media, questo bisogna precisarlo per correttezza. Comunque, si tratta di spese che potrebbero pesare in modo significativo (soprattutto se si è in due) quindi è essenziale trovare delle alternative quando ci sono.

Un piccolo trucco per scroccare un drink a spese del casinò è il seguente e se siete appassionati del gioco della roulette probabilmente già lo avrete sperimentato. In pratica, in alcune sale da gioco le ordinazioni al tavolo da gioco sono gratuite, ma solo per chi realmente giocando. Il vostro compito consisterà solo  nel puntare contemporaneamente su Rosso e su Nero e durante il gioco ordinare da bere. Se non vi capita il turno sfortunato in cui esce lo Zero, avrete appena vinto un giro di bevute gratis perché naturalmente le puntate si compenseranno a vicenda. Naturalmente, per far funzionare questo trucco è meglio giocare con Roulette francesi ed a singolo zero.

Giocando con una roulette americana ci sarà un rischio leggermente più alto di vincita da parte del banco e di perdere entrambe le puntate. Per farvi capire quanto sia costoso anche solo farsi un drink dentro un casinò, dovrebbe essere sufficiente considerare che ordinando al bancone potete spendere dai 20 euro in su per un semplice cocktail, il che è veramente eccessivo. Per questo motivo, mai ordinare al bancone! Piuttosto, è più conveniente farsi servire al tavolo da uno degli addetti perché in tal caso dovrete corrispondere solo una piccola mancia al tizio in questione, mentre il prezzo per la bevanda sarà a vostra completa discrezione. Una possibile spiegazione per questo trattamento privilegiato per i giocatori è la seguente. L’alcool spesso funziona come una sorta di strumento per allentare i freni inibitori, quindi i casinò si aspettano che i giocatori che si fanno uno shottino ogni tanto rimangano di più al tavolo, giochino più a lungo e magari puntino anche più del normale, quindi state attenti a non esagerare coi drink, soprattutto se dopo dovrete mettervi al volante: giocate e bevete responsabilmente! Un trucchetto del genere funziona in particolare a Montecarlo, ma ricordate sempre di usarlo solo mentre siete in gioco e potrete ripeterlo persino per varie volte.

Mangiare e bere a scrocco nei casinà italiani (e svizzeri)

Sempre restando all’estero ma nei dintorni dei nostri confini nazionali, anche i casinò di Mendrisio e Lugano offrono alcune insospettabili risorse che sarebbe un peccato non sfruttare. Anche in quest’occasione vi suggeriamo di ritardare il più possibile il ricorso ai bar e ristoranti delle sale: soprattutto a Mendrisio, infatti, di tanto in tanto, noterete il passaggio di vassoi trasportati da addetti. Allungate il braccio e, sempre con la massima cortesia, potrete raccogliere vari tipi di snack e bevande (talvolta anche dei piatti con dei primi, nei casi migliori) con cui fare qualche spuntino completamente gratis e senza neanche muovervi dal vostro posto. Sempre Mendrisio, inoltre, è particolarmente generoso coi giocatori. Infatti, nel periodo di Natale ma anche durante altre feste comandate, potrete sorseggiare dei bicchieri di Prosecco, ed in tutti i periodi dell’anno una volta entrati in sala verrete omaggiati con piccoli cadeaux come accendini, gustosi snack, ricordini o fiammiferi con l’effige del casinò.

Per quanto concerne Lugano, invece, è sempre valido il trucchetto delle bibite servite ai tavoli che abbiamo visto a proposito del casinò del Principato e inoltre vi suggeriamo di perlustrare per bene le sale in quanto in alcune aree specifiche troverete dei carrelli da cui è possibile prendere liberamente da bere e da mangiare. Naturalmente, per ragioni di etichetta e di semplice buon senso vi suggeriamo di usufruire di questi omaggi con discrezione e moderazione onde evitare scene di goffaggine fantozziana che finirebbero col mettervi in ridicolo. I casinò italiani riservano invece meno chance di bere o mangiare a scrocco. Benché Sanremo, Saint Vincent, Venezia e Campione presentino un tariffario in media meno salato rispetto ad altre realtà europee, il cibo ed i drink gratis sono ormai diventati delle autentiche mosche bianche, più uniche che rare. A mitigare questa situazione comunque interviene la possibilità di aderire ai vari piani fedeltà che in determinati casi riconoscono il diritto a consumazioni gratis. È il caso ad esempio della carta Club del casinò di Venezia che, al costo di appena 10 euro, riserva al cliente vari vantaggi come drink e altri prodotti omaggio a scelta dell’utente.